Sharing
Business
Ideas
 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

wine2wine
wine2wine - Born Digital Wine Awards 2019

wine2wine nominato per i Born Digital Awards 2019

Wine2wine, forum dedicato all’industria del vino, è stato nominato per il premio Innovazione dei Born Digital Wine Awards. Il concorso, giunto alla sua settima edizione, è volto a riconoscere i contenuti online di qualità relativi al mondo enologico, spaziando dagli articoli ai contenuti audiovisivi e fotografici, abbracciando anche un mezzo comunicativo relativamente nuovo quali i podcast. Oltre a valutare contenuti prodotti in ben sei lingue diverse (inglese, francese, italiano, tedesco, portoghese e spagnolo), la competizione si suddivide principalmente in:

  • Migliore story-telling visivo – foto, video o immagini;
  • Migliore intervista – testo, video o podcast;
  • Miglior reportage incentrato sull’enoturismo – testo o video;
  • Miglior contenuto editoriale sul vino – testo.

Monty Waldin, Adam Teeter, Chris Scott e Zach Geballe dopo la sessione “I podcast sul vino nel mondo: l’arte dell’audio storytelling” a wine2wine 2018

A queste cinque, si aggiungono poi altre due categorie speciali: premio alla sostenibilità, volto a dare un riconoscimento a soluzioni per l’industria vinicola che siano sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico, e il premio all’innovazione, che accoglie candidature narranti storie di individui o aziende che abbiano sfidato lo status quo, contribuendo a svecchiare l’industria del vino e a renderla più dinamica e moderna.

Per quest’ultima categoria è previsto che le domande non siano valutate direttamente dalla commissione di Born Digital Wine Awards, bensì da Vinventions, azienda leader nel campo delle chiusure per vino con la quale il concorso ha stretto una partnership per l’edizione 2018. In occasione delle nomination per le cinque migliori candidature, l’azienda ha spiegato il proprio concetto di innovazione, definendola come una forza in grado di apportare un cambiamento positivo alla nostra società, in grado anche di creare prodotti e tecnologie rivoluzionari e di conseguenza nuovi mercati. Nella valutazione delle domande sono presi in considerazione quattro criteri:

  • THE CONCEPT (il concetto): la proposta deve essere volta non solo alla risoluzione di un problema, ma anche e soprattutto alla creazione di nuove opportunità e mercati.
  • THE VALUE (il valore): vengono presi in esame i costi, i vantaggi e i bisogni creati dal progetto candidato, così come la sua originalità.
  • THE DELIVERY (la consegna): l’iniziativa è valutata non solo per il suo valore contiguo, ma anche per come questa è presentata e promossa nei confronti del pubblico.
  • THE IMPACT (l’impatto): viene effettuata una stima della sostenibilità e dell’impatto sociale ed economico del progetto, al fine di stimare se questo sia realizzabile o meno a lungo termine.

Sulla base di questi quattro criteri, sono state ritenuti di particolare valore cinque candidature, cioè A Balanced Glass, Enolytics, Robert Joseph, VINEX e wine2wine. Riguardo al nostro Forum italiano sulla Wine Industry, Vinventions ha così motivato la propria scelta:

Con l’obiettivo di aiutare i produttori di vino italiani a sfruttare nuovi mezzi tecnologici e media digitali per sviluppare il proprio business sia a livello nazionale che internazionale, wine2wine si distingue per come porta l’istruzione e il training ad un livello superiore. A Vinventions crediamo fermamente che il potere dell’istruzione abbia il potenziale per ampliare gli orizzonti ed aiutare il mondo dell’industria a vedere il futuro.

La nomination è per noi dunque motivo di orgoglio perché è proprio dell’educazione che costituisce la colonna portante del progetto. Durante le due giornate di seminari e laboratori a tema vino, relatori italiani e stranieri spaziano fra diverse tematiche quali marketing, digital marketing e comunicazione del brand. L’obiettivo è non solo offrire a professionisti e appassionati del settore vinicolo un’occasione per conoscersi e scambiare idee, ma anche educare grandi e piccoli produttori alle nuove tecnologie e al potenziale che queste possono rappresentare per le loro aziende, in particolare i digital media.

wine2wine 2018 - Armando Corsi e il Wine Lexicon Project

Armando Corsi durante il W2WLab dedicato al progetto Wine Lexicon

Molte aziende vinicole italiane sono infatti di dimensioni ridotte e mancano quindi delle risorse per investire in questo settore che spesso viene considerato secondario, ma che invece se usato in maniera appropriata potrebbe diventare una risorsa ad alto rendimento con costi relativamente ridotti. Per questo wine2wine si impegna nella diffusione delle risorse digitali applicate al mondo enologico, stimolando i professionisti italiani del vino a rinnovare i propri metodi di lavoro.

È inoltre nostra ferma intenzione quella di rinnovarci e migliorarci costantemente. Abbiamo ad esempio scelto di spostare il Forum da aprile – si teneva infatti in concomitanza con la stagione del Vinitaly – a fine novembre, corrispondente alla fine della vendemmia e quindi ad una riduzione del lavoro per i produttori di vino, il pubblico target dell’evento. In questo caso l’innovazione si è realizzata non nell’invenzione di una nuova tecnologia, bensì nell’apportare una modifica al proprio prodotto al fine di rispondere alle necessità dell’utente finale.

Di anno in anno, wine2wine sperimenta inoltre nuovi format per rendere più interattivo l’evento. Un esempio è l’app recentemente implementata, la quale permette non solo di accedere ad informazioni circa l’evento, ma anche di salvare contatti, così da agevolare il networking tra produttori, il quale costituisce uno degli obiettivi primari dell’evento. Infine, trasmettendo in diretta su Facebook i vari seminari, i contenuti educativi sono distribuiti in maniera facile, immediata e gratuita, oltre ad essere resi accessibili anche da chi non è fisicamente presente all’evento.

Per wine2wine è dunque un gradito riconoscimento l’essere stato nominato per la categoria dell’innovazione. Lo si capisce anche dalle parole di Stevie Kim, Managing Director di Vinitaly International – co-organizzatore di wine2wine assieme a Veronafiere e Vinitaly – che così chiarisce le prospettive della manifestazione:

Per le future edizioni di wine2wine, spero che continueremo a convincere ogni produttore che un’azienda necessita di un dipartimento di comunicazione digitale. Se più persone riuscissero gradualmente ad abbracciare quest’atteggiamento, penso che riuscirebbero più facilmente a colmare il divario tra quello che hanno bisogno di fare e quello che non stanno facendo in quel preciso momento.

 
 

Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona VR

organizzato da

 
 

in collaborazione con

 
 

© Veronafiere S.p.A. Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona – Italia – C.F. e P. Iva 00233750231 –  Tel. +39 045 8298111 – Fax 045 8298288         Cookie | Privacy