Sharing
Business
Ideas
 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

wine2wine
Wine Spectator Top 100 2018

Wine Spectator Top 100 2018: l’Italia sul podio

Wine Spectator ha svelato ieri la lista completa dei 100 migliori vini per l’anno 2018. Le bottiglie sono state selezionate da una rosa di oltre quindicimila candidati, recensiti nei 12 mesi precedenti dagli esperti di Wine Spectator tramite Blind Tasting.

Dalla prima uscita nel 1988, la Wine Spectator Top 100 celebra le migliori cantine e, con esse, le regioni vinicole e le annate: entrare a farne parte è un riconoscimento di grande prestigio per i produttori di tutto il mondo.

 

I criteri

Come ogni anno, i giudici hanno valutato ogni vino sulla base di quattro criteri: qualità (quality), valore (value), disponibilità (availability) ed entusiamo (excitement). La qualità viene osservata tramite degustazione alla cieca, ossia senza avere informazioni circa l’etichetta o le origini, ed è poi espressa con un punteggio numerico.

Il valore si riflette nel prezzo della bottiglia, mentre la disponibilità è basata sul numero di casse prodotte o importate negli Stati Uniti. L’ultimo criterio è per Wine Spectator il cosiddetto X-Factor, la nota avvincente dietro al vino o alla sua storia.

 

La nuova Top 100 di Wine Spectator

La nuova lista testimonia quanto il panorama enologico sia vivace e interessante. Viene ribadita la grande diversità del vino nel mondo, tanto che circa metà dei nomi inclusi nella Top 100 del 2018 sono new entries per la classifica di Wine Spectator. Accanto a queste stelle nascenti, etichette già note si confermano come punti di riferimento per la qualità dei propri prodotti e delle regioni di pertinenza.

Per questo, la Top 100 di Wine Spectator è sia un premio che un potente strumento di promozione per l’immagine delle aziende vinicole. Un’interpretazione intelligente di questa classifica offre agli operatori del Wine Business l’opportunità di scoprire da quali produttori prendere esempio e quali sono le cantine da tenere d’occhio per il futuro.

Tra i migliori vini del mondo, l’Italia svetta accanto alla Francia fra le regioni maggiormente rappresentate. È in primis la Toscana a reggere il tricolore nella Top 100 di quest’anno con il Sassicaia Tenuta San Guido 2015 e il Chianti Classico Castello di Volpaia Riserva 2015, rispettivamente al primo e terzo posto.

Al nono posto troviamo l’Etna San Lorenzo Tenuta delle Terre Nere 2016, in rappresentanza della viticoltura eroica. Questo vino viene infatti prodotto da vigneti di Nerello impiantati sulle pendici dell’Etna, a 750 metri sul livello del mare e su sabbia vulcanica quasi pura.

 

I migliori vini per il 2018 secondo Wine Spectator

Riportiamo l’indicazione dei primi 10 nomi inseriti da Wine Spectator tra i 100 migliori vini per il 2018; la lista completa è consultabile sul sito di Wine Spectator.

  1. Tenuta San Guido Bolgheri-Sassicaia Sassicaia 2015
  2. Château Canon-La Gaffelière St.-Emilion 2015
  3. Castello di Volpaia Chianti Classico Riserva 2015
  4. La Rioja Alta Rioja 890 Gran Reserva Selección Especial 2005
  5. Moët & Chandon Brut Champagne Dom Pérignon Legacy Edition 2008
  6. Aubert Chardonnay Carneros Larry Hyde & Sons 2016
  7. Colene Clemens Pinot Noir Chehalem Mountains Dopp Creek 2015
  8. Le Vieux Donjon Châteauneuf-du-Pape 2016
  9. Tenuta delle Terre Nere Etna San Lorenzo 2016
  10. Bedrock The Bedrock Heritage Sonoma Valley 2016

Wine Spectator a wine2wine 2018

Wine Spectator sarà presente a wine2wine 2018 in due sessioni: nella prima, Alison Napjus annuncerà la lista dei migliori produttori nominati per la prossima edizione di OperaWine, il gala di apertura di Vinitaly. Il secondo intervento sarà invece dedicato alla Wine Spectator Top 101, con un’introduzione pratica per far arrivare i vini alla degustazione di Wine Spectator. I biglietti sono disponibili online, dalla pagina dedicata di questo sito.

 

 

Consulta il programma wine2wine 2018 e scopri tutti gli altri interventi
del Forum sulla Wine Business!

 

Sharing
Business
Ideas

 
 

Viale del Lavoro, 8, 37135 Verona VR

organizzato da

 
 

in collaborazione con