Sharing
Business
Ideas

 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

  /  Export   /  UNICREDIT4WINE

UNICREDIT4WINE

A livello nazionale, il settore agroalimentare italiano genera un giro d’affari di 50 miliardi di euro e contribuisce per il 2% al valore aggiunto totale (dati Istat), confermando un trend anticiclico grazie a una crescita del 3,5%, dal 2008 al 2016, a fronte di un calo del 13,6% del settore industriale.
Se a ciò si aggiunge lo standard di elevata qualità per il “Made in Italy” agroalimentare, testimoniata dal primato italiano in Europa per numero di prodotti di qualità certificata e con picchi nel comparto vitivinicolo (oltre 500 vini certificati DOC, DOCG e IGP), si può ben comprendere il ruolo dell’agroalimentare come volano per la crescita del Paese.
UniCredit, banca da sempre in prima linea nel sostegno alle imprese agroalimentari, intende rafforzare il proprio impegno con un nuovo approccio per aiutare gli operatori del settore a cogliere in pieno le opportunità legate alle nuove tendenze.
Per fare ciò la Banca ha attivato sui Territori un nuovo team di specialisti con competenze specifiche di settore, insieme a un nucleo centrale di esperti di settore focalizzati sulle industry legate al mondo dell’agroalimentare, con la volontà di instaurare un dialogo costante con gli imprenditori, uno scambio finalizzato all’individuazione di soluzioni concrete per ogni esigenza.
In quest’ottica UniCredit ha deciso di partecipare alla quarta edizione di ‘Wine2wine’ con un proprio stand, in cui le imprese potranno dialogare con gestori specializzati per il comparto vitivinicolo e con esperti export, ma soprattutto organizzando il workshop ‘UniCredit 4Wine’, in programma lunedì 4 dicembre.
Nel corso dell’incontro esperti della Banca si soffermeranno su analisi e trend di mercato, con un’attenzione particolare alle nuove opportunità di business legate ai mercati emergenti.
Più in particolare Silvia Giannageli (Team Industry Advisory) analizzerà i fondamentali e le principali dinamiche dell’agroalimentare italiano, mentre Germano Pianezzi (Responsabile Small Business Key Sectors) illustrerà le principali innovazioni nell’ambito del supporto al settore con focus sull’impegnodi UniCredit nel valorizzare qualità, sostenibilità e potenziale delle imprese appartenenti allefiliere agro-alimentari. Seguirà infine l’intervento di Marco Wallner (Responsabile Sinergie Commerciali), che si soffermerà sulla piattaforma E-MarcoPolo, il più importante e-shop multi-brand di prodotti alimentari Italiani in Cina, sviluppato da UniCredit con importanti partner industriali per fornire alla propria clientela un accesso chiavi in mano al mercato B2C cinese, uno dei mercati più promettenti al mondo per i prodotti Made in Italy.
A conferma della nuova focalizzazione di UniCredit sul settore agro-alimentare è giunta inoltre in questi giorni la notizia dell’adesione della Banca alla convenzione Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MiPAAF) per la concessione di agevolazioni a favore delle imprese aderenti a contratti di filiera e di distretto.
Tra gli esempi di soluzioni creditizie innovative legate al nuovo approccio si segnalano la proposta ‘Riserva’, un finanziamento chirografario agrario di dotazione dedicato alle imprese agricole che hanno esigenze di un periodo di maturazione/stagionatura/affinamento elevato, in cui il periodo di preammortamento è calibrato sui periodi di invecchiamento che le aziende devono rispettare.
Oltre a ciò UniCredit ha ideato ‘Agribond 2’, un portafoglio di finanziamenti (tranched cover) di complessivi 300 milioni di euro destinati alle imprese agricole garantiti da ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare). La garanzia di portafoglio è uno strumento innovativo che permette alle imprese di ottenere credito con più velocità e a condizioni più favorevoli, senza ulteriori garanzie reali. I finanziamenti, garantiti da ISMEA, potranno essere erogati a fronte di investimenti dedicati: alla realizzazione di opere di miglioramento fondiario; interventi per la ricerca, la sperimentazione, l’innovazione tecnologica, la valorizzazione dei prodotti e la produzione di energia rinnovabile; costruzione, acquisizione o miglioramento di beni immobili per lo svolgimento delle attività agricole e di quelle connesse; acquisto di nuove macchine e attrezzature per lo svolgimento delle attività agricole e di quelle connesse; acquisto dei beni o servizi necessari alla conduzione ordinaria dell’impresa.

Sharing
Business
Ideas

Viale del Lavoro, 8, 37135 Verona VR