Sharing
Business
Ideas
 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

wine2wine

Sostenibilità sociale: gli speaker di wine2wine 2019!

Nell’ultimo blog post ti abbiamo presentato il tema principale di wine2wine 2019, la sostenibilità sociale. Nel caso non ne avessi mai sentito parlare, la sostenibilità diventa sociale quando si coltivano pratiche commerciali che promuovono il benessere umano e l’inclusività. Questo concetto non è distante da quello di sostenibilità economica e anzi, lo va a completare rafforzandolo. Per guidare i partecipanti del forum attraverso il nostro focus, abbiamo selezionato grandi nomi del settore, che con il loro lavoro esemplificano perfettamente il concetto di sostenibilità sociale. In questo articolo, te ne presentiamo alcuni.                                                                    

Il relatore chiave di wine2wine: Yannick Benjamin

Il relatore chiave dell’edizione 2019 di wine2wine è Yannick Benjamin. Ad aprire il nostro evento volevamo un personaggio che andasse oltre alla semplice competenza nel settore: volevamo una figura in grado di ispirare un enorme cambiamento nell’industria del vino. L’abbiamo trovata proprio in Yannick. Rinomato sommelier e para-atleta, Benjamin è il professionista perfetto per dare il giusto tono all’agenda sostenibile di wine2wine 2019.

Nel 2003, un incidente stradale ha lasciato Benjamin paralizzato dalla vita in giù. Al riguardo, ha spiegato:

“Dopo aver trascorso più di quattro mesi in riabilitazione, ero pronto ad affrontare il mondo su una sedia a rotelle, ma nessuno voleva assumermi come sommelier professionista. Mi è stato detto più volte che sarebbe stato nel mio interesse rinunciare e che se avessi voluto essere un sommelier, avrei fatto meglio a costruire un ristorante tutto mio, che assecondasse le mie necessità. Ho imparato molto su me stesso durante quei momenti difficili e 16 anni dopo, ho trasformato quella forma di rifiuto in un sogno: un ristorante tutto mio, che aprirà a New York City il prossimo autunno.”

Di Benjamin apprezziamo particolarmente la capacità di adattamento e la tenacia di quando, pur di lavorare come sommelier, ha dotato la sua sedia a rotelle di un tavolo che gli permettesse di portare avanti tutte le mansioni previste dalla sua professione. I suoi successi non si limitano alla ristorazione e all’hospitality, Yannick è anche il fondatore di “Wheeling Forward”, un’organizzazione no profit che assiste persone con disabilità nel vivere una vita senza limiti. Per sostenere “Wheeling Forward”, Benjamin organizza ogni anno una raccolta fondi: “Wine on Wheels”. Ad oggi, l’evento si è trasformato in una vera e propria community, che stringendosi sempre più attorno al progetto è riuscita a trasformare il vino – protagonista dell’occasione – in speranza. Abbiamo scelto Benjamin anche per il suo collegamento con il nostro paese, Yannick è stato infatti anche il mentore del primo sommelier italiano in sedia a rotelle, Mirko Pastorelli.

L’instancabile lavoro e la visione innovativa di Yannick sta portando consapevolezza e visibilità a voci poco sentite nell’industria vinicola e allo stesso tempo sta tenendo alta la bandiera dell’inclusività. Anche Wine Spectator si è accorto della stella che è Yannick, e di lui ha detto che rappresenta“il lato più gentile e cortese della professione”.

 

Gli altri seminari sulla sostenibilità sociale a wine2wine

 

Tra i relatori che contribuiscono al tema della sostenibilità sociale c’è anche Kristina Kelley, Senior Director of Corporate Public Relations di E. & J. Gallo Winery che parlerà di “Perchè la responsabilità sociale d’impresa è importante: mettere in collegamento persone e pianeta”. Kelley illustrerà come le tre sfere della sostenibilità – ambientale, economica e sociale – si intersechino, si sostengano e si valorizzino a vicenda. Al riguardo, Kelley sottolineerà come “la sostenibilità sociale promuova un ambiente in cui tutte le dimensioni della diversità sono valorizzate, creando un ambiente in cui le persone sono libere di condividere prospettive uniche, incoraggiando la collaborazione e fomentando l’innovazione”.

Le wine writer Julia Coney ed Elaine Chukan Brown affronteranno il tema della sostenibilità sociale dal punto di vista del marketing, nel loro intervento “Responsabilità sociale e comunicazione del vino”. La loro sessione fornirà al pubblico le chiavi di lettura necessarie per rispettare e sfruttare al meglio la diversità sociale, con una particolare attenzione al mercato statunitense. Con la loro presentazione, il pubblico di wine2wine imparerà a comunicare un messaggio con efficacia, e prestando particolare attenzione alla cultura, l’etnia e al genere dell’interlocutore.

Il wine writer Robert Joseph presenterà l’argomento “I diversi modelli di sostenibilità e il loro valore per la tua azienda vinicola”, ricordandoci che i principi di sostenibilità sociale non devono essere visti come contrari alla produttività economica, ma piuttosto come complementari e anzi, dei veri e propri rafforzativi al tuo business. L’ intervento ti aiuterà a valutare i benefici del “diventare sostenibile”.

A wine2wine 2019, non solo sostenibilità sociale. Dopo tutto, un approccio completo alla sostenibilità dovrebbe evidenziare il suo carattere multiforme e quindi trattare sia gli aspetti economici, che quelli culturali, che quelli ecologici. Una degli speaker a trattare l’aspetto green del tema sarà Gaia Gaja (Co-Owner e International Brand Manager di Gaja Winery), che discuterà il lavoro pionieristico delle tenute Gaja con la sessione “Mitigare gli effetti del cambiamento climatico in vigna”, tracciando percorsi chiave per i produttori di vino.

Questo, e molto altro a wine2wine 2019, che si terrà a Verona il 25 e il 26 novembre. Fino al 1 settembre inoltre, puoi acquistare il tuo biglietto alla metà del prezzo, 175€ + IVA.

Se non ti vuoi perdere nessuna delle nostre comunicazioni, lasciaci la tua mail qui sotto, ti aggiorneremo su tutte le novità del nostro evento. 

 

 
 

Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona VR

organizzato da

 
 

in collaborazione con

 
 

© Veronafiere S.p.A. Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona – Italia – C.F. e P. Iva 00233750231 –  Tel. +39 045 8298111 – Fax 045 8298288         Cookie | Privacy