Sharing
Business
Ideas
 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

wine2wine
Viticoltura eroica

Quali business coinvolge la viticoltura eroica?

Come può la viticoltura essere eroica? Può esserlo, e a ragione, quando l’impianto di vigneti e la relativa coltivazione restituiscono prodotti di altissima qualità nonostante la presenza di sostanziali complicazioni. Il CERVIM, Centro di Ricerca per la Viticoltura Montana, ha definito quattro criteri di base – validi anche singolarmente – per la loro denominazione:

  • terreno con una pendenza superiore al 30%
  • altitudine superiore a 500 metri sopra il livello del mare
  • vigna sviluppata su terrazze e gradoni
  • impianti di vigneti su piccole isole

I vigneti eroici sono quindi localizzati in aree di difficile gestione per motivi legati al clima, alla tipologia di terreno o alla posizione geografica. Possono ad esempio essere di ridotte dimensioni o frazionati in appezzamenti non contigui. Potrebbero subire condizioni climatiche e idriche non ottimali o crescere su terreni che creano impedimenti alla meccanizzazione.

La viticoltura eroica è un fenomeno mondiale, attivo in Europa come in America e Medio Oriente. In Italia ne esistono molti esempi, come le coltivazioni di Müller Thurgau in Trentino Alto Adige o le cosiddette colline del prosecco (Conegliano Valdobbiadene), peraltro candidate a patrimonio dell’umanità UNESCO. Valle D’Aosta, Valtellina, Cinque Terre e isole maggiori e minori – tra cui Sardegna, Sicilia, Isola del Giglio e Pantelleria – si uniscono ai prestigiosi contributi italiani alla viticoltura eroica.

Questa tematica è stata al centro di molte riflessioni, negli ultimi tempi. Enti e associazioni hanno prestato un’attenzione particolare ad ogni aspetto coinvolto nella viticoltura eroica. Le problematiche e le esigenze connesse a questa attività sono state protagoniste in diversi eventi e convegni. Si sta lavorando anche a livello legislativo per fornire una tutela specifica ai vigneti eroici. La ragione ultima di questo interesse sta nel fatto che sono molti i business coinvolti nella viticoltura eroica: dedichiamo alcune osservazioni ai principali.

 

Economia

Dal punto di vista dell’economia mondiale, la viticoltura eroica contribuisce solo per il 5% al proprio settore di riferimento. Tuttavia, ha un ruolo economico determinante in alcune aree. Pensiamo ad esempio alle particolari zone montane o alle piccole isole che hanno trovato, proprio negli impianti di vitigni eroici, un modo efficace per trasformare la difficoltà del territorio in una grande risorsa.

 

Viticoltura eroica - Etna

 

Enoturismo e cultura

La viticoltura eroica rappresenta un patrimonio culturale, oltre che economico. La preparazione di questi terreni per gli impianti dei vigneti dà vita a contesti agricoli di alto pregio paesaggistico, che risultano quindi suggestivi e attrattivi per il turismo. Proprio per le sue caratteristiche uniche, i terroir e le tecniche utilizzate, questa viticoltura produce vini di qualità eccellente, vere perle dell’enologia.

 

Biodiversità e ambiente

Spesso, nella viticoltura eroica, alla peculiarità del luogo corrisponde l’unicità dei vitigni. La loro non trasferibilità li lega a doppio filo con il territorio: valorizzare l’uno significa tutelare l’altro, mantenendo la biodiversità del vitigno, della rizosfera e dell’ambiente. Una caratteristica propria delle viticolture eroiche è inoltre la sostenibilità, condizione essenziale per operare in tale contesto.

Tecnologia e ricerca

Facendo di necessità virtù, la viticoltura eroica crea enormi spazi per ricerca e sviluppo. Il superamento delle difficoltà date dal territorio spinge la tecnologia a studiare nuove soluzioni di carattere metodologico e operativo per gestire le diverse fasi della produzione. Alcuni esempi sono l’utilizzo dei droni per lo studio del territorio e le agevolazioni meccaniche elaborate ad hoc per le particolari conformazioni del suolo.

 

Viticoltura eroica - Drone

 

Per saperne di più

Il forum della Wine Industry wine2wine dedica uno spazio significativo del programma 2018 alla viticoltura eroica e alle tematiche correlate. Menzioniamo innanzitutto l’intervento a cura del CERVIM – nelle persone di Roberto Gaudio, Stefano Celi e Diego Tomasi – intitolato Viticoltura eroica e biodiversità: la missione del CERVIM per la tutela e la promozione dei territori estremi, in calendario per il 27 Novembre alle ore 16:30.

Il giorno precedente, alle ore 17:00, Frank Cornelissen e Alberto Aiello Graci parleranno invece del futuro del vino sull’Etna, zona di viticoltura eroica in forte sviluppo. Non mancheranno inoltre i contributi sull’enoturismo (Dario Stefano, 26 Novembre ore 14:45) e sulla biodiversità (Guido Stecchi e Walter Massa, 27 Novembre ore 14:15). Sono ancora disponibili i biglietti per wine2wine 2018, un’occasione preziosa per tutti gli operatori della Wine Industry di allargare le competenze al servizio del proprio business.

 

ACQUISTA ORA IL TUO BIGLIETTO
PER WINE2WINE 2018!

wine2wine 2018 - Biglietti Early Bird

Sharing
Business
Ideas

 
 

Viale del Lavoro, 8, 37135 Verona VR

organizzato da

 
 

in collaborazione con