Sharing
Business
Ideas
 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

wine2wine
Wine Around

Pagamenti digitali B2C nelle aziende vinicole. Dove? Quando? Come?

Dove? Da tutto il mondo

Sempre più spesso le aziende vinicole hanno esigenza di incassare pagamenti digitali da tutte le parti del mondo per la vendita di servizi quali visite e degustazioni, iscrizioni a wine club, eventi oppure comunemente per vendita vino.
Oltre alle classiche carte di credito Visa, Mastercard, Amex, sono nati negli ultimi anni i portafogli digitali, sistemi in cui il cliente può memorizzare le proprie carte di credito e pagare in modo pratico e veloce, evitando di dover inserire manualmente i dati delle carte e le informazioni di fatturazione.
In giro per il mondo, inoltre, si stanno sviluppando standard di pagamento locali, come ad esempio SEPA in Unione Europea, WeChat Pay ed Alipay in Cina, Giropay in Germania.

Quando? In tempo reale

Nella società digitale le parole d’ordine sono live e real time. Anche per i pagamenti digitali quindi l’esigenza del cliente e conseguentemente quella del venditore/azienda vinicola è di annullare i tempi di attesa e ridurli a zero, questo per poter erogare il servizio (prenotazione, acquisto vino) in tempo reale al cliente.

Come? In sicurezza

L’evoluzione del web è accompagnata da una sempre più stringente legislazione a tutela del cliente in termini di sicurezza dei dati. Di attualità il tema GDPR, riguardante la privacy policy, meno nota la nuova normativa PSD2 inerente i pagamenti in quello che dovrà diventare il “mercato unico digitale europeo”.
Attraverso la Payment Services Directive 2, l’Unione Europea si è espressa sul tema dei pagamenti elettronici con una direttiva entrata in vigore il 14 settembre 2019. Con la PSD2 l’Unione Europea vuole introdurre maggiore concorrenza sul mercato dei pagamenti e dare maggiore apertura alle informazioni dei conti correnti bancari; in pratica la direttiva chiede alle banche di concedere ai TPP (Third Party Providers) un accesso sicuro ai dati dei conti dei clienti ed alle informazioni sui pagamenti (sottolineando dunque che la titolarità dei dati appartiene al cliente e non alle banche) per poter realizzare un efficiente mercato europeo dei pagamenti.
Nessuna rivoluzione digitale può prescindere dalla sicurezza, per questo motivo con PSD2 entra in vigore anche la Strong Customer Authentication, che prevede una doppia procedura di controllo per ridurre il rischio frodi nei pagamenti digitali. Grazie alla SCA non è più possibile effettuare pagamenti nel web con i soli dati di una carta di credito, questo perché oltre ai dati della carta in interfaccia è obbligatorio effettuare un’autenticazione, tipicamente codice inviato via SMS.

WineAround ha scelto Stripe

Per accompagnare al meglio le aziende vinicole italiane nella trasformazione dei pagamenti digitali, WineAround, la piattaforma progettata per gestire, pianificare ed analizzare l’accoglienza in cantina ha scelto Stripe, il nuovo standard per i pagamenti online. Stripe è la migliore soluzione per gestire i pagamenti su internet, ogni anno gestisce miliardi di dollari per conto di aziende innovative dal mondo intero.

Anche Stripe ha scelto WineAround!

WineAround è da pochi giorni partner verificato Stripe!
In qualità di partner verificato, WineAround è in grado di offrire alle aziende vinicole italiane assistenza aggiuntiva per accelerare la crescita del loro business, funzionalità più recenti grazie all’accesso in anteprima dei prodotti Stripe e tutta la sicurezza per adempiere al meglio agli obblighi normativi e di conformità di tutto il mondo.

 

Vieni a conoscere Wine Around a wine2wine 2019!

Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona VR

 

a product of

 

in collaboration with

wine2wine - Logo ITA Italian Trade Agency

 

© Veronafiere S.p.A. Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona – Italia – C.F. e P. Iva 00233750231 –  Tel. +39 045 8298111 – Fax 045 8298288         Cookie | Privacy