Sharing
Business
Ideas
 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

wine2wine
Nuove tecnologie per la Wine Industry

Nuove tecnologie per la Wine Industry, tra Science Fiction e realtà

Promuovere l’innovazione aziendale nel campo della Wine Industry è tra le prime voci nella lista degli obiettivi di wine2wine. Parlare di nuove tecnologie e della loro applicazione in ambito vitivinicolo è quindi d’obbligo. Siamo convinti che il concetto di innovazione debba coprire e andare oltre l’introduzione di un miglioramento: inglobare tecnologie emergenti in procedure e prodotti dà accesso a quel plus di rottura che molte aziende stanno cercando per distinguersi dai concorrenti sul mercato.

Proprio in quest’ottica abbiamo invitato Lorenzo Montagna e inserito, nel programma wine2wine 2018, un suo intervento a proposito di realtà virtuale e realtà aumentata. La presentazione – 26 Novembre, ore 15:45 – esplorerà le opportunità che queste nuove tecnologie aprono per il settore vinicolo e fornirà alcuni suggerimenti su come le aziende dovrebbero prepararsi a sfruttarle. Per metterci nella condizione di fruire al meglio di questo illuminante contributo, cerchiamo di definire le premesse della questione.

 

Cos’è la realtà virtuale

La realtà virtuale – indicata anche con VR, acronimo di Virtual Reality – è un ambiente simulato attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie informatiche. Replica caratteristiche reali per costruire un mondo tanto verosimile da ingannare i sensi umani: l’utente viene portato all’interno di un’esperienza, con luoghi e oggetti fittizi che però suscitano suggestioni reali. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, i primi esperimenti di realtà virtuale risalgono agli anni ’60. È invece negli anni ’80 che inizia la commercializzazione dei primi visori e la creazione di strumenti con sensori integrati – ad esempio guanti – per interagire fisicamente con l’esperienza visiva.

 

 

Cos’è la realtà aumentata

Mentre la VR è una realtà interamente alternativa a quella che viviamo quotidianamente, la realtà aumentata (o AR, Augmented Reality) sta a cavallo tra le due. La caratteristica principale di questa nuova tecnologia è di “aumentare” la realtà aggiungendo elementi in grafica 3D. La realtà aumentata è insomma la sovrapposizione di livelli informativi digitali e si sperimenta in genere attraverso una telecamera. Speciali sensori e algoritmi ne determinano l’orientamento e collocano poi le immagini generate dal software nel contesto reale. A rendere chiaro il fenomeno al grande pubblico è stata l’applicazione Pokémon Go, un gioco basato sulla realtà aumentata geolocalizzata introdotto un paio di anni fa da Nintendo.

 

 

Come e perché applicare queste nuove tecnologie al vino

Realtà virtuale e realtà aumentata sono risorse i cui dettagli sono ancora tutti da esplorare. Lasciando da parte scenari fantascientifici, queste nuove tecnologie offrono concrete opportunità per la Wine Industry e per l’innovazione delle aziende in generale. È evidente soprattutto il potenziale di Marketing e di Gamification: lo ha capito ad esempio la Treasury Wine Estate, che ne ha fatto buon uso per il lancio della collezione 19 Crimes. Grazie alla AR, il magnate del settore vinicolo australiano ha dato vita alle etichette di queste bottiglie, dedicate a criminali del XVIII secolo che il governo britannico deportò nella propria colonia penale più distante (l’Australia, appunto).

 

 

Al di là del Wine Marketing, VR e AR possono costituire nuovi generi di informazione e creare ulteriore coinvolgimento per i consumatori. Come spiega Lorenzo Montagna nel suo ultimo libro Realtà virtuale e realtà aumentata, nuovi modi per nuovi scenari di business (Hoepli Editore, 2018), le opportunità di business attraverso queste tecnologie spaziano dalla comunicazione alla formazione, dalla ricerca alla vendita. Come questo possa verificarsi per chi opera nel business del vino, lo spiegherà Lorenzo Montagna stesso durante wine2wine.

 

Qualcosa in più su Lorenzo Montagna

Lorenzo Montagna, che – lo ricordiamo – sarà a wine2wine 2018 il giorno 26 Novembre alle ore 15:45, è uno dei più grandi esperti di New Media e tecnologie ad essi applicate della nostra penisola. Milanese, laureato in Giurisprudenza e con un curriculum di collaborazioni prestigiose presso aziende internazionali, è oggi proprietario di Seconda Stella s. r. l. (secondstARVR). Si tratta della prima società europea di consulenza per l’educazione e l’avviamento di professionisti e aziende in materia di Realtà Virtuale e Realtà Aumentata.

 

 

ARMA IL TUO BUSINESS DI UN VANTAGGIO COMPETITIVO
CON REALTÀ VIRTUALE E REALTÀ AUMENTATA:
SCOPRI COME A WINE2WINE 2018!

wine2wine 2018 - Biglietti Early Bird

Sharing
Business
Ideas

 
 

Viale del Lavoro, 8, 37135 Verona VR

organizzato da

 
 

in collaborazione con