Sharing
Business
Ideas
 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

23-24 Novembre 2020
wine2wine
Joe Fattorini

Joe Fattorini

Joe Fattorini

Joe Fattorini

Presenter of The Wine Show and Wine Writer for SAGA Magazine

Joe Fattorini è il presentatore de “The Wine Show”, programma televisivo che viene trasmesso in più di 100 paesi e ha più di 85 milioni di seguaci. Scrive per Saga Magazine, la più grande rivista su abbonamento del Regno Unito e ha una rubrica mensile sull’ Harper’s Wine & Spirits, dove parla di Economia Comportamentale. Contribuisce al Club Oenologique e per 14 anni ha scritto di vino anche per il The Herald.

Per 25 anni Joe non ha solo scritto. Ha avuto anche il tempo di diventare uno dei più rinomati mercanti di vino nel settore HoReCa. Ad oggi, è il responsabile vendite della Fields Morris & Verdin, parte della Berry Bros & Rudd. Nel 2017 è stato premiato con l’IWSC Wine Communicator of the Year e il IWC Personality of the Year. Nel 2019 è stato decretato una delle più influenti 25 voci del wine business. Joe è anche stato un accademico: ha pubblicato svariati lavori sull’industria del vino e scritto il primo libro di testo sulle vendite di tipo on-trade. Joe lavora spesso come relatore a diverse conferenze sul marketing, il media copywriting e l’uguaglianza nel settore vino.

"Una volta eri più giovane, più arrapato e più povero: rompiamo il mito dei Millennial"

Elaborare una strategia di marketing per i Millennial è un nonsense all’altezza de La caccia allo Snark. I Millennial esistono. Ma non esistono. Tutti una volta eravamo più giovani, più arrapati e più poveri, ma non c’è alcuna prova del fatto che apparteniamo ad un unico segmento di mercato, fortemente unito e definito da specifiche convinzioni, a cui è possibile vendere. Così come non c’è prova del fatto che la Duchessa di Cambridge abbia più cose in comune con un metalmeccanico trentaduenne di Danzica che con i propri genitori. Anche supponendo che i Millennial esistano: siamo sicuri che siano effettivamente il mercato più interessante per i produttori di vino?

Le cantine devono prestare attenzione alle convinzioni che accomunano i rispettivi consumatori, indipendentemente dalla loro età. Devono insomma puntare al patrimonio di consumatori che concretamente compreranno i loro vini. Devono osservare come i consumatori cambiano nel tempo. Eravamo tutti più giovani, più arrapati e più poveri, una volta. E i Millennial diventeranno più vecchi, sistemati e più ricchi, nel tempo. Il modo migliore per vedere a queste persone, quindi, è riconoscere che è la personalità a definirli, non l’età. Una volta, come adesso.

 
 

Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona VR

organizzato da

 
 

in collaborazione con

 
 

© Veronafiere S.p.A. Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona – Italia – C.F. e P. Iva 00233750231 –  Tel. +39 045 8298111 – Fax 045 8298288         Cookie | Privacy