Sharing
Business
Ideas
 

// Contact Us //

-> info@wine2wine.net <-

wine2wine
Come comunicare eccellenze enologiche

Circle. Comunicare il territorio e le eccellenze enologiche che lo circondano.

È possibile comunicare un territorio e le sue eccellenze enologiche in modo efficace? L’agenzia di comunicazione Circle ci ha aiutato a capire come, spiegandoci il suo lavoro.

 

L’Abruzzo, terra magica e ricca di eccellenze quasi ancora tutte da scoprire, fa da cornice a Circle, un progetto che fonda le sue radici in un mercato in continua crescita e che non sembra voler arrestarsi: il Food&Beverage, ovvero l’enogastronomia.

 

Chi è Circle e cosa fa?

 

Raffaele Rotondo, fondatore di Circle assieme a Cristian D’Aloia e Francesco Cinapri, racconta che: “Operiamo in questo settore dai primi anni 2000, e in tutti questi anni molti clienti hanno bussato alla porta del nostro ufficio con una domanda:

 

Come posso comunicare al meglio tutto il lavoro che c’è intorno ai miei vini, per farli conoscere sia sul territorio che fuori regione?

 

La risposta che diamo sempre è un invito alla condivisione del viaggio che i vini potrebbero compiere, a livello di comunicazione, partendo dai filari fino ad arrivare nel bicchiere”.

 

Come inizia questo viaggio?

 

Per prima cosa dandosi del tu e raccontando la propria storia.

Durante il primo incontro, Circle dedica molto tempo all’ascolto e alla conoscenza delle persone che si hanno davanti.

 

Esistono aziende appena create, aziende storiche, attività di famiglia, e tutti i prodotti che vengono messi in commercio hanno una caratteristica comune, qualcosa che li differenzia dagli altri e che li rende inimitabili: una storia, una proposta di valore unica.

Tutti vogliono acquistare il Montepulciano d’Abruzzo della mia Azienda perché…

 

La proposta di valore è il punto di partenza sul quale verrà impostato tutto il progetto di comunicazione all’interno dell’agenzia. Per questo motivo bisogna raccontarla senza paura.

 

 

Perché raccontare la storia di un’azienda e quella dei suoi vini?

 

Già durante il primo incontro con il cliente, il progetto inizia a prendere forma.

Raccontare fa parte della natura dell’essere umano, abbiamo bisogno di condividere i nostri valori e quello in cui crediamo con chi ci è vicino, ma Circle ha bisogno di sapere qualcosa in più: perché si vuole raccontare la propria storia?

 

Dopo il primo incontro è il momento di individuare le ragioni per le quali un cliente ha bussato alla porta di un’agenzia di comunicazione: stabilire degli obiettivi è fondamentale per una strategia di comunicazione efficace. Niente paura, gli obiettivi verranno decisi insieme e valutati unitamente ad un piano di investimento.

 

A chi va raccontata la propria storia?

 

Esistono ricerche di mercato molto precise, dalle quali attingere qualunque informazione di cui l’agenzia ha bisogno per costruire e analizzare il bacino di utenza interessato ai prodotti di un cliente. In Circle queste fonti le conoscono e le usano, ma non si fermano lì, perché hanno capito che per comunicare un territorio e i suoi prodotti in maniera efficace bisogna avere esperienza e conoscere in maniera profonda ciò di cui si parla. È per questo che da diversi anni in Circle si sono specializzati sul settore dell’enogastronomia, così da parlare la stessa lingua dei produttori, degli allevatori, degli imprenditori che lavorano nel mondo del food & beverage.

 

È arrivata l’ora di comunicare una storia! Un’agenzia sa come farlo in modo efficace!

 

L’agenzia in questa fase conosce bene il vino, ne ha assaggiato le sfumature delle diverse annate, ne ha compreso le caratteristiche e l’unicità utili a comunicarlo. Ora è arrivato il momento di sedersi e creare un piano di comunicazione integrato.

 

Cioè?! Bisogna scegliere quali sono i servizi e i canali di comunicazione più adatti al prodotto del nostro cliente.

 

Vanno esplorati i canali tradizionali (una nuova immagine per le etichette, il packaging, l’immagine coordinata, ad esempio) e i canali digitali (un nuovo sito web, la possibilità di vendere tramite e-commerce, la comunicazione sui Social Network, l’e- mail marketing, ecc.). Si potrebbe anche pensare di combinare entrambi i canali e creare una strategia di comunicazione integrata.

 

Infine, come verrà sviluppata la comunicazione?

Sicuramente attraverso la creazione di messaggi visivi e testuali, la produzione di fotografie autentiche e di impatto, la realizzazione di video.

 

L’agenzia consiglierà e guiderà il cliente su tutte le scelte, in base agli obiettivi stabiliti in precedenza, al budget del progetto, al bacino di utenza e attraverso la presentazione di un piano di comunicazione e di una proposta economica.

 

Avete capito come un’agenzia fa comunicare un’azienda vitivinicola e le sue caratteristiche uniche?

 

  • Ascoltandone la storia
  • Scoprendone il territorio di riferimento
  • Ricercando altri che come voi, non vedono l’ora di bere quel vino
  • Rendendone le bottiglie ancora più belle e facendole arrivare sotto gli occhi di chi vorrebbe comprarle ma ancora non lo sa
  • Valutando tutti gli strumenti a disposizione per comunicare
  • Pianificando una strategia ben precisa
  • Aiutando nella gestione dei budget dedicati alle attività di comunicazione
  • Facendo tutto con professionalità e passione per questo lavoro

 

Cosa ne dite? Vale la pena affidare un progetto di comunicazione a un’agenzia?

Se la vostra risposta è sì, scoprite le storie che Circle ha già raccontato, navigando sul sito web www.foodcommunication.com. Se volete raccontare la vostra storia con l’aiuto di Circle, scrivete a hello@foodcommunication.com per richiedere ulteriori informazioni. La prossima storia da raccontare potrebbe essere la vostra!

Sharing
Business
Ideas

 
 

Viale del Lavoro, 8, 37135 Verona VR

organizzato da

 
 

in collaborazione con